Ricerca

L'attività di ricerca del Dipartimento Organi di Senso ha rispecchiato gli obiettivi di ricerca dei singoli raggruppamenti di SSD che formano il Dipartimento stesso.

Uno degli obiettivi primari del Dipartimento è stato quello di integrare l'attività di ricerca dei vari gruppi mediante una continua e costante attività di controllo e di informazione sulle attività di ricerca in essere al fine di armonizzare gli specifici obiettivi, in un obiettivo comune allo stesso Dipartimento.

Da tale attività sono risultati complessivamente 306 prodotti di cui 261 articoli su riviste scientifiche (nel triennio 2011-2013), con un trend crescente da 72 pubblicazione del 2011 alle 95 pubblicazioni del 2013.

Gli obiettivi di ricerca del Dipartimento sono:

  • Consolidare ed aumentare la produzione e la qualità scientifica del Dipartimento;
  • Promuovere l'integrazione della Ricerca tra i membri del Dipartimento sviluppando ricerche cliniche, di base e traslazionali promuovendo la ricerca, in particolare, sulle patologie ad elevato impatto sociale e sulla spesa sanitaria nazionale;
  • Sviluppo di collaborazioni con gruppi di ricerca nazionali ed internazionali;
  • Promozione della ricerca che permetta l'ingresso in network di ricerca nazionali o internazionali;
  • Sviluppo della ricerca mediante istituzioni di assegni di ricerca e borse di studio.

Gli specifici obiettivi di ricerca per i singoli SSD afferenti al Dipartimento sono di seguito riportati.

SSD MED 30 - Malattie appartato visivo.

I Docenti afferenti al SSD MED 30 - Malattie appartato visivo – sono complessivamente 20, così distribuiti: 2 Professori Associati e 18 Ricercatori.

La sezione di Oftalmologia ha focalizzato la sua ricerca di base, traslazionale e clinica su temi di elevato impatto sociale quali l'ipovisione, il glaucoma, la maculopatia e la retino

patia diabetica. In particolare gli obiettivi specifici sono:

1. ricerche cliniche ed epidemiologiche sull'ipovisione;

2. ricerche su meccanismi patogenetici delle vasculiti nelle malattie oculari;

3. studi su nuove tecniche di indagine diagnostica nelle patologie del segmento posteriore oculare;

4. ricerche sul ruolo fisiopatologico dei fattori di crescita nelle patologie vitroretiniche;

5. ricerche sulle complicanze oculare delle patologie infettive;

6. ricerca clinica nel glaucoma;

7. ricerca clinica nella maculopatia;

8. ricerca clinica nella retinopatia diabetica;

9. ricerca clinica nelle uveiti;

10. ricerca nella cura e gestione delle malattie retiniche e dei traumi bulbari.

MED 31 - Malattie Otorinolaringoiatriche

I Docenti afferenti al SSD MED 31 - Malattie Otorinolaringoiatriche sono complessivamente 13, così distribuiti: 1 Professore Ordinario; 8 Professori Associati e 4 Ricercatori.

1. Studio di nuovi approcci e trattamento delle complicanze nei carcinomi della testa e del collo;

2. Ricerca sul ruolo dell'autoimmunità nelle patologie dell'orecchio medio ed interno e nelle altre patologie di interesse ORL;

3. Ricerche sulle patologie delle Ghiandole salivari;

4. Studio dei risultati di tecniche chirurgiche del Basicranio Laterale per la prevenzione delle complicanze;

5. Studio dei VEMPs-C e vempS-O E vHIT in Otoneurologia;

6.Studio sui risultati funzionali di una nuova Protesi per Intervento di Malleostapedotomia;

7. Ricerche sulla terapia della Sordità Grave/profonda con Impianto Cocleare;

8. Studi sulla Diagnostica e Terapia delle paralisi facciali;

9. Studi sull'analisi con diversi approcci immunologici, quali ELISA, Bioplex e IF ed immunoistochimica sulla mucosa nasale delle citochine infiammatorie nella rinite allergica e le modifiche indotte dalle terapie biologiche anti IgE ed anti-citochine;

10. Ricerche sugli effetti di farmaci nel trattamento della poliposi nasale;

11. Studi immunologici del tessuto linfatico rinofaringeo.

MED 32 - Audiologia e Foniatria

I Docenti afferenti al SSD MED 32 - Audiologia e Foniatria sono complessivamente 10, così distribuiti: 2 Professore Ordinario; 2 Professori Associati e 6 Ricercatori.

1. Studi sulla diagnosi precoce e su aspetti genetici della sordità infantile;

2.Ricerche su nuove strategie di impiego dei potenziali evocati uditivi in diagnostica audiologica infantile;

3. Studi su nuovi modelli classificativi degli Acufeni;

4. Studi su farmaci ototossici, acufenogeni e vertigogeni;

5. Ricerche epidemiologiche sulla Sordità in Italia;

6. Studi sulle implicazioni psicologiche e psicopatologiche negli Acufeni;

7. Studi sugli Acufeni di origine somatosensoriale;

8. Sperimentazione di ausili tecnici a supporto della valutazione non invasiva della disfagia neurogena;

9. Valutazione strumentale della progressione dei deficit neuromuscolari e sensoriali nella Sclerosi Laterale Amiotrofica;

BIO 16 – Anatomia Umana

I Docenti afferenti al SSD BIO 16 – Anatomia Umana sono complessivamente 1, così distribuiti: 1 Professore Ordinario.

1. Studio sul ruolo svolto dalla Parnaparina (PNP)nel controllo dello sviluppo e dell'evoluzione clinica dell'Aterosclerosi e della Steatosi epatica in animali da laboratorio;

2. Studio dell'anatomia di pazienti affetti da compressione neo-vascolare degli arti inferiori, mediante uso di strumenti diagnostici non invasivi;

3. Localizzazione delle neurotrofine e dei loro recettori mediante tecnica immunoistochimica al fine di stabilire se essi possano essere considerati come un gruppo di potenziali marcatori diagnostici per monitorare adenomi ipofisari e paragangliomi;

4.Studio rivolto al ruolo pro-infiammatorio di alcuni fattori di crescita e di alcune citochine per valutare il loro coinvolgimento nello sviluppo e nella progressione di diverse patologie umane quali la sindrome del tunnel carpale e di alcune patologie oculari;

5. Studio delle alterazioni dei recettori e dei trasportatori della dopamina nel nell'ippocampo di ratti trattati con stagno trimetile;

6. Attività di ricerca sul ruolo pro-infiammatorio di alcuni fattori di crescita e di alcune citochine al fine di valutare il loro coinvolgimento nello sviluppo e nella progressione di diverse patologie umane come l'osteosarcoma e l'infiammazione dell'anello di Waldeyer;

7. Studio su pazienti affetti da DMLE per testare gli effetti protettivi del fattore derivante dall'epitelio pigmentato;

8. Studio del coinvolgimento della dopamina nella regolazione della funzione immunitaria.

MED 36 – Diagnostica per immagini e radioterapia

I Docenti afferenti al SSD MED 36 – Diagnostica per immagini e radioterapia sono complessivamente 1, così distribuiti: 1 Professore Ordinario.

1. Incrementare la formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate competenze nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca in ambiente Radiodiagnostico.

2. Ricerche indirizzate ad incrementare l'approccio con nuove metodologie diagnostiche: Elastosonografia, mezzi di contrasto in ecografia e Cone Beam Computed Tomography nell'ambito della diagnostica delle patologie della regione anatomica del Testa- collo.